Passeggiata a 6 zampe con ProntoPack Foundation!

ProntoPack Foundation

Una domenica pomeriggio di giugno. Un gruppo di amici che si incontrano a passeggiare insieme. Un buon aperitivo in compagnia degli Alpini e il gioco è fatto! 

Questo potrebbe essere il riassunto della nostra domenica con ProntoPack Foundation, invitata dalla Associazione Culturale Dr. Franco Tanzi ETS a partecipare al loro evento “Passeggiata a 6 zampe”. 

Una camminata tra i boschi di Ello (LC), in cui ognuno è stato invitato a portare con sé il proprio amico a 4 zampe, per una giornata all’insegna della socializzazione e dell’educazione nel rapporto tra cani al guinzaglio.  

Comunicazione con il cane durante le passeggiate: un rapporto a 6 zampe!

Special guest della giornata Anna Faldi, educatrice cinofila e istruttrice di dogtrekking, che ha intervallato la camminata con momenti formativi molto utili per proprietari di cani più e meno esperti, in cui è stato spiegato come riconoscere segni di ansia nel cane e come prevenire colpi di calore e situazioni disagianti, soprattutto ora che arriva l’estate. 

I momenti di formazione sono serviti anche ai nostri cani per poter riposare dal caldo della giornata e recuperare le forze, bevendo dell’acqua e rinfrescandosi all’ombra.  

Alla fine della giornata, durante l’apericena organizzato dagli alpini, Anna Faldi ha potuto presentare il suo libro “Kanipè – in montagna con il tuo cane”: un libro redatto durante il Covid, in cui l’autrice ha raccolto le sue esperienze, le sue memorie e alcune best practice su come organizzare un trekking con il proprio cane al guinzaglio, affinché diventi un’esperienza virtuosa per entrambi. 

 

Associazione Il Collare D’oro: puntiamo i riflettori sui cani di assistenza

L’importanza del cane in questa giornata ci ha permesso infine di collegarci a un tema davvero importante: i cani che salvano vite. 

Chiunque abbia avuto un cane concorderà con noi sul dire che la qualità di vita migliora quando abbiamo un cane in famiglia, migliorando anche la salute e l’attività fisica, grazie alle passeggiate quotidiane. 

Il Collare d’Oro compie un passo in più, occupandosi di formare cani d’allerta per epilessia, per autismo, per i diversamente abili e per assistenza psichiatrica e supporto psicologico. 

L’Associazione Il Collare d’Oro nasce nel 2019, con l’obiettivo di portare in Italia una specializzazione molto importante dei cani di assistenza e cioè l’attività di allerta epilessia sulle persone affette da disabilità cognitive e motorie, oltre che persone affette da autismo e sindrome di Down.  

Le persone malate di epilessia, infatti, vengono in un primo step curate attraverso l’utilizzo di farmaci, che hanno il compito di tenere sotto controllo le frequenze delle crisi epilettiche e cercare di estinguere il fenomeno.  

Spesso però, purtroppo, tali farmaci non sono sufficienti e anzi possono sviluppare nell’organismo variazioni genetiche, definite farmaco-resistenti, che vanificano l’attività dei farmaci stessi. Le persone malate di epilessia tentano quindi la seconda strada, che è quella dell’intervento chirurgico e in terzo luogo si affidano all’Associazione Il Collare d’Oro proprio perché i cani da assistenza riescono a garantire una migliore qualità di vita e a segnalare preventivamente le crisi epilettiche del loro assistito, salvandone così la vita. 

 

Una giornata all’insegna della beneficenza con ProntoPack Foundation!

Il ricavato della manifestazione e la donazione di ProntoPack Foundation sono stati devoluti all’Associazione Il Collare D’Oro, che spera, col tempo, di poter allargare il campo d’azione e formare cani per ogni tipo di disabilità. 

N.B. Sì, anche noi morivamo dalla voglia di coccolare il piccolo ospite, ma è di fondamentale importanza non coccolare i cani d’allerta e di supporto. 

Torna in alto